Alto Piemonte nel pacco degustazione primaverile

Il focus del nostro pacco degustazione primaverile è il Nord del Piemonte, le cui aree di coltivazione sono ancora in gran parte sconosciute. Abbiamo scelto due vini Nebbiolo di due denominazioni dell’Alto Piemonte. Il terzo vino è anche uno dei migliori rappresentanti della sua regione in Portogallo: Il Vinho Verde DOC Alvarinho, Primeiras Vinhas 2016 è fresco, con nerbo, molto minerale, complesso e allo stesso tempo elegante. Ma guardiamo i due italiani.

Gli italiani nel pacco degustazione primaverile

2013 Sizzano DOC – Cantina Bianchi

Il vino Sizzano DOC nel nostro pacco degustazione primaverile è un esemplare per i vini di questa piccola denominazione. Il vino ha nerbo e note leggermente erbacee, coriacee e minerali. Al naso ricorda a piccole bacche rosse e un po’ anche alle nere, ha note di tabacco e di pepe e un leggero accento di sottobosco. In bocca si sente nettamente la frutta, elegante e succosa, con sentori delicati di nocciola e sottobosco. L’acidità sostiene il corpo “sodo” e i tannini sono finissimi e ben integrati. Al palato è fresco e persistente, con sfumature speziate, profondità e note minerali-salate in fondo. Ancora piuttosto giovane ma già molto invitante, una venatura floreale e finale molto buono, vivace (freschezza) e succoso.

2012 Boca DOC – Poderi Garona di Duella Renzo

Il Boca DOC è un vino rosso davvero straordinario nel suo genere, in quanto è l’unico vino prodotto da Poderi Garona (non contando il vino rosato con cui si sta iniziando a esperimentare in azienda). Il Boca dell’annata 2012 è un vino profondo e molto complesso ed è probabilmente la miglior annata dell’azienda.

Note erbacee, speziate e leggermente di tabacco. In parte si sentono prevalentemente rosse bacche parzialmente essiccate, un tocco di iodio, olive nere e leggermente note pepate, fiori secchi e un pizzico di fumo e sentori di cedro. Grande corpo. In bocca frutta matura e succosa di bacche rosse e nere con sempre un tocco di iodio (come nel naso). Note erbacee secche, un po’ di liquirizia e menta al palato, persistente, con tannini finissimi-sabbiosi. Il vino ha molto nerbo, una certa profondità e in fondo note leggermente speziate e di cacao, molta stoffa e complessità. Diventa sempre più fresco con l’aria, piuttosto invitante con un finale molto buono e succoso con note eteree.

Ulteriori informazioni sui Poderi Garona anche qui.

2013 Sizzano DOC della Cantina Bianchi nel pacco degustazione primaverile di Wein-Plus 2012 Boca DOC di Poderi Garona di Duella Renzo nel pacco degustazione primaverile di Wein-Plus

Su altri pacchi che toccano anche temi italiani puoi leggere nella categorie Wein-Plus inside.

Vuoi raccontare della tua esperienza con il vino Sizzano oppure Boca doc o con le due cantine dell’Alto Piemonte? Lascia pure il tuo commento sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *