BEST OF Lugana: degustazione speciale Wein-Plus

Il Lugana ha nettamente molto più sfaccettature di quanto si possa pensare, per chi conosce solamente i best-seller semplici e un pochino dolciastri dai bar o dalle trattorie. Per dirlo chiaramente, ci sono anche esemplari molto buoni fra questa tipologia di Lugana, ma a volte il loro residuo zuccherino troppo invadente non gioca proprio in favore del vino stesso. Avere qui un pochino più fiducia in se stessi sarebbe auspicabile ai viticoltori interessati. Sono loro che potrebbero impedire, che la Lugana subisca qualcosa di simile come altre zone e mode del momento prima: a un certo punto, il fenomeno era finito e la reputazione della zona andata a monte.

 

La zona di Lugana con la vista verso il Lago di Garda. Foto: Consorzio Tutela Lugana

Più potenziale se secco

Come si può fare diversamente dimostra l’azienda Perla del Garda, il cui vino Madonna della Scoperta 2013 non è solo assolutamente asciutto, ma, nonostante l’alcol insolitamente basso, ha più carattere e profondità rispetto alla maggior parte della concorrenza. Inoltre, nonostante la sua età, è ancora fresco, mentre tanti vini di Lugana dovrebbe essere bevuti possibilmente entro il primo anno dopo la vendemmia. Con una certa cautela si dovrebbe quindi anche incontrare le Riserve, di cui qualche esemplare appaia un po‘ troppo maturo, già quando esce sul mercato.

Lo stile ossidativo

Una piacevole eccezione sono i vini, creati utilizzano lo stile ossidativo di vinificazione coscientemente, che ricordano un pochino ai vini bianchi francesi del Jura e, anche dopo molti anni, sembrano senza tempo. Con il loro naso e la loro bocca molto speciale non dovrebbero piacere al consumatore normale di Lugana, però fanno parte dei vini più interessanti della zona di produzione. Purtroppo, come consumatore, non esiste la possibilità di riconoscere già in etichetta, quale tipo e stile di Lugana e quale residuo zuccherino si aspetta nella bottiglia.

Ringraziamenti

Ringraziamo il Consorzio Tutela Lugana per il loro impegno a invitare, raccogliere e spedire i campioni a Erlangen, la sede di Wein-Plus e per le foto, messo a disposizione per arricchire l’articolo. E ringraziamo, naturalmente, tutti i produttori che hanno voluto partecipare al Best of Lugana (interregionale, dato che si produce sia nella Lombardia sia nel Veneto), il primo che siamo riusciti a realizzare insieme.

 

Un grappolo di Trebbiano di Lugana con la bella vista verso la montagna, nella zona produttiva di Lugana. foto: Consorzio Tutela Lugana

Le degustazioni dei vini Lugana

Per questo BEST OF Marcus Hofschuster e il suo team hanno degustato circa 120 vino nelle diverse tipologie, di cui elenchiamo i migliori come sempre in un PDF (al link qui). I link a tutti i vini degustati (anche quelli sotto 85 punti) si trovano nella nostra rivista online, il cosiddetto Magazin qui. Invece tutti i Best of si legge collegandosi qui per il tedesco, e per una selezione in lingua italiana vai alla categoria „Best of“ in questo blog.

Per chi non riesce aprire il PDF o accedere alla guida dei vini Wein-Plus.eu con tutti gli esiti descritti dettagliatamente, diamo qui si seguito l’elenco dei vini che hanno convinto di più in questa degustazione speciale per categoria.

Un vigneto nella zona produttiva di Lugana. foto: Consorzio Tutela Lugana

Nota bene: Il punteggio dei vini che non si trovano nell’elenco sotto, si legge direttamente nella guida Wein-Plus online, dove si trovano tutti i punteggi e tutti gli esiti di tutte le degustazioni. Basta cliccare ai link dei seguenti titoli:

Lugana 2016

  • 88WP010, Bulgarini
  • 88WP Melibéo, Santi
  • 88WPI Frati, Ca dei Frati
  • 88WPLugilet, Loda
  • 88WPZamichele
  • 88WPMontunal, Montonale
  • 88WPBertoletta
  • 87WPIl Rivale 90+10, Pratello
  • 87WPMolin, Cà Maiol
  • 86WP San Benedetto, Zenato
  • 86WP Il Lugana, La Collina dei Ciliegi
  • 86WP  Christina „Massoni“, Zenato
  • 86WP Mandolaria, Le Morette
  • 86WPVigne Alte, Zeni
  • 86WPMarogne, Zeni
  • 86WPConchiglia, Citari
  • 86WPArilica, Il Pilandro
  • 86WPPansere, Fraccaroli
  • 86WPBosco
  • 86WPCascia Ardea, Tognazzi
  • 86WPSanta Sofia
  • 86WPCromalgo, Corte Sermana
  • 86WPSelva, Selva Capuzza
  • 86WPCento Filari, Cesari
  • 86WPVigni Fenil Bòl, Turina
  • 86WPOlivini
  • 85WP Folár, Santi
  • 85WP Il Germano, Seiterre
  • 85WPSan Vigillo, Selva Capuzza
  • 85WPIl Lugana, Pasini San Giovanni
  • 85WPPrestige, Cà Maiol
  • 85WPBulgarini
  • 85WPLimne, Roveglia
  • 85WPPerla del Garda
  • 85WPFranco Visconti, Antica Casa Visconti
  • 85WPEufrasia, Sgreva
  • 85WPBiocòra, La Pergola
  • 85WPMatteo Zenagaglia
  • 85WPCa’Lojera, Ca’Lojera

Lugana 2015

  • 89WPMolin, Cà Maiol
  • 88WP Benedictus, Le Morette
  • 88WPBrolettino, Ca dei Frati
  • 88WPSelva, Selva Capuzza
  • 87WP La Sansonina
  • 87WP Il Lugana, La Collina dei Ciliegi
  • 87WPFabio Contato, Cà Maiol
  • 87WPDemesse Vecchie, Olivini
  • 87WPSant’Onorata 1953, Nunzio Ghiraldi
  • 87WPGardé, Zamichele
  • 86WPI Frati, Ca dei Frati
  • 85WPMonte Lupo, Cobue

Annate più vecchie

  • 89WP2013 Madonna della Scoperta, Perla del Garda
  • 88WP 2014 Sergio Zenato, Zenato
  • 88WP 2013 Riserva, Le Morette
  • 88WP2011 Riserva Il Rintocco, Marangona
  • 88WP2008 Menasasso, Selva Capuzza
  • 88WP2008 Cà Lojera
  • 88WP2012 Riserva Busocaldo, Pasini San Giovanni
  • 87WP2014 Zonafranca, Casello Bondoni
  • 87WP2013 Madre Perla, Perla del Garda
  • 86WP2009 Madre Perla, Perla del Garda
  • 86WP2014 Riserva 1912, Fraccaroli
  • 86WP2012 Riserva Il Rintocco, Marangona
  • 86WP2014 Filo di Arianna vendimmia tardiva, Roveglia
  • 86WP2014 Riserva Vigne di Catullo, Roveglia
  • 85WP2012 Menasasso, Selva Capuzza
  • 85WP2014 Riserva del Lupo, Ca’Lojera

Lugana Spumante

  • 85WPHirundo Brut, Selva Capuzza
  • 85WP2016 Le Palafitte Brut, Corte Sermana

I vigneti della zona produttiva di Lugana. foto: Consorzio Tutela Lugana

Le foto: Consorzio Tutela Lugana D.O.C.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.