French paradox paradox – In Francia si beve meno vino rosso

Il consumo del vino in Francia continuerà a diminuire nel corso dei prossimi tre anni, mentre il consumo globale aumenterà leggermente. Questo è il risultato di una ricerca della fiera del vino Vinexpo e della società di ricerche internazionale Wine and Spirit Research.

In Francia si beve sempre meno vino, qui per illustrare un bel grappolo di uve rosse in un colore shock-lila

In Francia si beve sempre meno vino

Come i media francesi riportano, secondo questo sondaggio i francesi dovrebbero bere nell’anno 2020 circa il 13 per cento in meno partendo dall’anno base 2011. Se guardiamo dal lontano 1975, anno in cui il consumo pro capite era ancora di 100 litri, cala il consumo medio di vino in Francia di oltre 50% a 47 litri nel 2016 e sembra scendere ancora fino il 2020 a 43.63 litri pro capite.

French paradox ad absurdum

Negli ultimi tre anni, il crollo maggiore si trova nella categoria del vino rosso con il 12,47 per cento; il consumo di vino bianco, invece, è diminuito del solo 4,26 per cento nello stesso periodo. Una lieve crescita si nota, però, per il vino rosato (più 0,52 per cento) e per le bollicine (più 4 per cento).

Il trend mondiale in lieve crescita

Al contrario dello sviluppo in Francia, il consumo di vino al mondo intero si presenta con una leggera nota crescente, secondo il sondaggio del 2016, di 0,4 per cento rispetto all’anno precedente.

 

Foto: Unsplash @bill-williams

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.