Commercio online: richiesta una riscossione delle imposte corretta

Il commercio online internazionale: E’ richiesta una riscossione delle imposte corretta e non burocratica

Il commercio online internazionale e in Europa dovrebbero funzionare con meno burocrazia

L’associazione di categoria tedesca del commercio (HDE) ha valutato positivamente l’annuncio dei ministri delle finanze dei Laender (regioni tedesche) durante il loro incontro a maggio di voler agire con determinazione contro le frodi d’IVA nel trading online.

„Lo Stato deve garantire a livello internazionale almeno una certa parità approssimativa delle condizioni. Questo vale anche per le tasse. In caso contrario, i commercianti locali che pagano le tasse in Germania sarebbero svantaggiati a fronte il rivenditore online straniero“, dice il vice amministratore delegato del HDE, Stephan Tromp. Dovrebbe essere garantito, tramite un metodo possibilmente semplice ed efficace, che la vendita per corrispondenza dai paesi extra-CE non fosse più possibile senza rilevare l’IVA.

La vendita di merce estera avviene spesso tramite piattaforme in internet, che offrono anche tutti i servizi di fulfillment. Una possibilità di esclusione l‘evasione fiscale sarebbe l’integrazione di queste piattaforme nella riscossione delle imposte sul valore aggiunto.

Inoltre, la HDE ha chiesto di migliorare e semplificare le possibilità del commercio oltre confine: “Il commercio transfrontaliero deve essere più semplice e meno burocratico. Un passo importante potrebbe essere, che il commerciante non dovrebbe più registrarsi ai fini dell’IVA nello Stato del cliente e dover presentare le dichiarazioni fiscali nel paese di destinazione“, ha continuato Tromp.

Invece, i commercianti che forniscono i clienti privati in altri paesi di Europa, dovrebbero essere messi in grado a dichiarare tramite un semplice one-stop shop tutte le tasse. In tal modo un commerciante deve regolarsi solo a un unico ufficio centrale per le sue consegne internazionali.

Foto: Unsplash-helloquence

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.