Best of Chianti 2018 – grande varietà e ricerca della tradizione

Dopo il Chianti Classico ci siamo dedicati al Chianto con la degustazione speciale Best of Chianti 2018 con i vini di diverse annate e riserve e di svariate denominazioni della zona del Chianti. Ecco il rapporto e i risultati. Buona lettura!

In foto il paesagio del Chianti con la Fattoria di Grignano a Pontassieve. Foto per l'articolo Best of Chianti 2018
Fattoria di Grignano, Pontassieve-Firenze (Consorzio del Chianti)

Molta varietà nel paese del Chianti

Le appellazioni satellitari attorno alla zona del Classico centrale sono tutt’altro che unitarie. E oltre di questo sono pure difficilmente a caratterizzarle, una per una, perché il risultato in bottiglia e la personalità di ciascuno di questi vini dipende molto di più dallo stile d’ogni singola cantina invece dalla sua esatta origine territoriale. Il ventaglio di stili e di qualità è, corrispondente a ciò, ampiamente diversificato.

Gli ultimi del loro genere

Una cosa è, però, certa: Coloro che cercano il Chianti, simbolo della Toscana di una volta, poco pretenzioso e schietto, asprigno e succosa, animatore, non troppo pesante per accompagnare un buon piatto di cibo, con un “buon morso” stimolante dell’acidità e esattamente la giusta dose di terrosità e ruralità, deve cercare abbastanza. La competizione per il miglior vino del mondo non vinceranno certamente questi Chianti, ma la corsa per uno dei primi posti in tavola, sì.

Uve di Sangiovese a essicare nella Fattoria di Sassolo a San Miniato. Foto per l'articolo Best of Chianti 2018
Fattoria di Sassolo, San Miniato-Pisa (Consorzio del Chianti)

Il fascino del Chianti tradizionale

Tanti nomi di produttori del Chianti, pur avendo vini molto piacevoli, non sono familiari nemmeno alla maggior parte degli amanti del vino in Italia. Chi compra e beve solamente le etichette più famose, si perde a volte il migliore, dato che le ambizioni di alcune di queste famose fattorie possono portarli a risultati piuttosto pretenziosi, che, però, sono privi di qualsiasi fascino del Chianti tradizionale.

Quindi non c’è niente da fare, devi provarli tutti per trovare il tuo preferito. L’abbiamo fatto presso Wein-Plus e abbiamo provato nelle ultime settimane circa 150 campioni da tutte le denominazioni del Chianti (ad eccezione del Classico, a cui abbiamo dedicato un Best of Chianti classico a parte, leggi qui).

Bottiglie a maturare nella cantina della Fattoria di Grignano a Pontassieve. Foto per l'articolo Best of Chianti 2018
Fattoria di Grignano, Pontassieve-Firenze (Consorzio del Chianti)

Tutti i vini degustati e il Best of Chianti 2018

I miglior vini usciti da questa degustazione speciale della pregiata guida dei vini Wein-Plus sotto la conduzione di Marcus Hofschuster sono elencati sotto e raggruppati anche in un PDF in tedesco e inglese qui. I link a tutti i vini e produttori partecipanti con descrizioni dettagliate possono essere trovati cliccando sui rispettivi titoli (sono visibili a tutti solo i risultati delle cantine con la membrership … per cambiarlo per la tua azienda cliccare qui o scrivere a katrin.walterwein-plus.eu)

Chianti Colli Arentini

  • 86WP Manussi Dorandi

Chianti Colli Fiorentini

  • 89WP 2014 Riserva “Castello di Poppiano”, Conte Guicciardini
  • 87WP 2015 Riserva “Badia a Corte”, Torre a Cona
  • 87WP 2015 Riserva “La Torretta”, La Querce
  • 87WP 2015 Riserva, Malenchini
  • 86WP 2014 “Foss’a spina”, Il Corno
  • 86WP 2015 Riserva, di Bagnolo
  • 86WP 2016 “Il Castelvecchio”, Castelvecchio
  • 86WP 2016 “Darno”, San Vito
  • 86WP 2013 Riserva “Briccole”, Villa Corliano
  • 86WP 2015 Le Torri
  • 86WP 2015 “Respiro”, Le Sorgenti

Chianti Colli Senesi

  • 87WP 2015 Riserva “Caulio”, Pietraserena
  • 87WP 2016 Poggio Salvi
  • 87WP 2016 San Gregorio
  • 86WP 2014 Riserva, Poggio del Moro
  • 86WP 2016 “Al canapo”, Bindi Sergardi

Chianti Montalbano

  • 88WP 2015 Riserva “Il Fondatore”, Cantagallo e le Farnete
  • 88WP 2015 Riserva, Cantagallo e le Farnete
  • 87WP 2016 Betti
  • 86WP 2015 Riserva, Betti

Chianti Montespertoli

  • 87WP 2013 Riserva “I Fossili”, Le Fonti a San Giorgio
  • 86WP 2015 Riserva “Castello Montespertoli”, Castello Sonnino

Chianti Rúfina

  • 88WP 2013 Riserva “Villa Bossi”, Bossi
  • 88WP 2014 Riserva “Lastricato”, Castello del Trebbio
  • 87WP 2014 Riserva, F.lli Bellini
  • 87WP 2013 Riserva “Il Pozzo Vigna Vecchia”, F.lli Bellini
  • 87WP 2016 “San Giuliano”, Bossi
  • 87WP 2015 Riserva “Tegolaia”, Travignoli
  • 87WP 2013 Riserva Vigneto Bucerchiale, Selvapiana
  • 86WP 2013 Riserva, di Basciano
  • 86WP 2016 “Villa Travignoli”, Travignoli
  • 86WP 2015 Riserva “Pian dei Sorbi”, Bossi
  • 86WP 2016 “Governo”, Travignoli
  • 86WP 2016 “Il Pozzo”, F.lli Bellini
  • 86WP 2016 Selvapiana
  • 86WP 2013 Riserva, Il Capitano
Vigneto della Fattoria Marchesi Bartolini Baldelli a Impruneta. Foto per l'articolo Best of Chianti 2018
Fattoria Marchesi Bartolini Baldelli, Impruneta-Firenze (Consorzio del Chianti)

Chianti

  • 88WP 2014 Riserva “Le Cerrine”, Gentili Carlo e Figli
  • 88WP 2013 Riserva “Italo”, Emanuala Tamburini
  • 88WP 2015 Riserva “I Sodi del Paretaio”, Badia di Morrona
  • 88WP 2015 Riserva, Sangervasio
  • 88WP 2015 Riserva, di Casalbosco
  • 88WP 2015 Riserva “Vigna di Pallino”, Sette Ponti
  • 88WP 2005 Riserva, Montaioncino
  • 87WP 2013 Riserva “Meme”, di Petrognano
  • 87WP 2012 Riserva, Podere Alberese
  • 87WP 2012 Riserva, Vecchia Cantina di Montepulciano
  • 87WP 2014 Riserva “Cosimacco”, Terre di San Gorgone
  • 87WP 2015 Riserva “Poggio ai Grilli”, San Jacopo in Castiglioni
  • 87WP 2013 Riserva “Ricordo”, Il Sosso
  • 87WP 2014 Riserva, Giudi 1929
  • 87WP 2013 Riserva, Petriolo
  • 87WP 2015 Riserva “Lorenzana”, Uccelliera
  • 87WP 2011 Riserva, Pietralta
  • 86WP 2013 Riserva “Cosmus”, Piandaccoli di Bruni G.
  • 86WP 2016 Petriolo
  • 86WP 2014 “The Boss”, Emanuela Tamburini
  • 86WP 2015 “Porto Rubino”, Altomena
  • 86WP 2015 Riserva, Marcialla
  • 86WP 2016 Sangervasio
  • 86WP 2017 Pietralta
  • 86WP 2016 “Val di Merse”, Poggio Salvi
  • 86WP 2015 Riserva, Montaioncino
  • 86WP 2016 “Sorrettole”, La Querce
  • 86WP 2016 “Leopoldo”, delle Ripalte
  • 86WP 2014 “Sasso Lupaio”, Camperchi
  • 86WP 2016 “Castigliono”, Marchesi di Frescobaldi
  • 86WP 2015, Gentili Carlo e Figli
  • 86WP 2012 Riserva, di Poggiopiano
  • 86WP 2013 Riserva “Forteguerra”, Samuele Guerrini
  • 86WP 2014 Riserva, di Basciano
  • 86WP 2016, Marcialla
  • 86WP 2013 Riserva “Villa di Sticciano”, di Sticciano
  • 86WP 2015 Riserva, Cecchi

Chianti Superiore

  • 88WP 2015 “Cerretello”, Pieve de’ Pitti
  • 87WP 2016 “Villa Migliarina”, Migliarina
  • 87WP 2016 “Sassocupo”, Buccia Nera di Mancini
  • 87WP 2016, Castello del Trebbio
  • 86WP 2016 “Fattoria il Colle”, Donatella Cinelli Colombini

Ringraziamenti

Ringraziamo il Consorzio Vino Chianti per il sostegno nel raccogliere i campioni e per la fornitura delle foto per illustrare questo articolo qui e su Wein-Plus.eu. Ringraziamo, inoltre, tutti i produttori per la loro gradita partecipazione con i loro pregiati vini al Best of Chianti 2018.

La barricaia dell Fattoria Il Colle in Trequanda. Foto per l'articolo Best of Chianti 2018
Fattoria Il Colle, Trequanda – Siena (Consorzio del Chianti)

Tutte le foto: Courtesy of Consorzio Vino Chianti

 

A tutti gli articoli della categoria „Best of“ qui, su wein-plus.it, tradotti in italiano…

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.