BEST OF Chianti Classico 2020

Tra Firenze e Siena nasce il Chianti Classico, icona dell’eccellenza italiana in tutto il mondo a cui abbiamo dedicato anche il nostro BEST OF Chianti Classico 2020. Per noi, il vino del Gallo Nero, è uno dei vini italiani più importanti che non solo ci piace per la sua grande eleganza e bevibilità. Ci entusiasma anche il fatto che la superficie vitata coltivata con metodi biologici oggi rappresenta circa il 40% degli ettari della denominazione. Una tendenza più che positiva che sottolinea quanto siano importante la tutela del territorio e il rispetto per l’ambiente. Raffaella Usai vi ha dedicato l’articolo „Boom del biologico nel Chianti Classico“ che accompagna l’attuale Best of. All’articolo (in tedesco)…

Best of Chianti Classico 2020 di wein.plus qui con le bottiglie scure con il famoso gallo nero

A proposito di BEST OF: È stato possibile partecipare con tutte le tipologie, dall’Annata fino alla Gran Selezione. Di seguito il riassunto di Marcus Hofschuster, il capo-degustatore di wein.plus:

BEST OF Chianti Classico 2020: Prevale l’eleganza nonostante le annate calde

Il Chianti Classico sta vivendo tutta una serie di annate da buone a eccellenti – e i viticoltori della storica denominazione toscana sanno cogliere le opportunità. Nonostante gli effetti indubbiamente percepibili, causati dal cambiamento climatico, nonostante i cambiamenti riguardo al periodo di maturazione e il significativo aumento della gradazione alcolica media, molte aziende riescono a produrre vini eleganti e allo stesso tempo complessi, di una quantità e qualità forse mai vista prima nella storia della denominazione.

La Gran Selezione si presenta alla grande

Lo sviluppo della Gran Selezione ci appare particolarmente interessante. Molti avevano paura che la nuova tipologia di vino posta al vertice della piramide qualitativa della denominazione, introdotta ufficialmente nel disciplinare nel 2013, potesse “cannibalizzare” l’Annata e la Riserva. Ma questi timori fortunatamente non sembrano essersi avverati.

Vini sempre più fini

Ancora più importante, però, è il modo in cui i viticoltori affrontano la nuova categoria. Abbiamo notato in questo BEST OF Chianti Classico 2020 che sempre più spesso, sembra prevalere la consapevolezza che la grandezza di un vino può essere definita molto più dalla sua finezza che dalla pura potenza e dalla concentrazione. Anche se i cosiddetti „blockbuster“, i vini pesanti, esistono e probabilmente esisteranno sempre: la tendenza va nella direzione opposta.

Colline e vigneti in Radda, nel cuore del Chianti Classico

I risultati delle degustazioni per il BEST OF of Chianti Classico 2020

Per l’attuale BEST OF Chianti Classico 2020 abbiamo assaggiato circa 200 vini. Come sempre, presentiamo i migliori qui sotto e in un PDF (tedesco/inglese) a portata di mano. I link a tutti i vini con le note di degustazione dettagliate e ai loro produttori si possono trovare cliccando sulle categorie sottostanti (questi dettagli dietro i link sono solo visibili per i premium business member).

I migliori vini degustati per questo BEST OF Chianti Classico 2020

2018 Annata

  • 89WP “Berardenga”, Fèlsina
  • 89WP Castello di Querceto
  • 88WP “Vallenuova”, Tolaini
  • 88WP Rocca di Castagnoli
  • 88WP Castello di Bibbione
  • 88WP Castello D’Albola
  • 88WP “Fontalpino”, Fattoria Carpineta Fontalpino
  • 88WP Fonterutoli
  • 87WP Riecine
  • 87WP “Buondonno”, Casavecchia alla Piazza di Buondonno
  • 87WP “Rubiolo”, Gagliole
  • 87WP Famiglia Nunzi Conti – Tenuta Villa Barberino
  • 87WP “San Jacopo”, Tenuta Vicchiomaggio
  • 87WP Carpineto
  • 87WP “RS”, Badia a Coltibuono
  • 87WP “Meleto” Castello di Meleto

2017 Annata

  • 90WP Tenuta Fontodi
  • 90WP Basilica Cafaggio
  • 89WP “Dofana”, Fattoria Carpineta Fontalpino
  • 88WP “Malaspina”, Castello di Starda
  • 88WP “Villa Calcinaia”, Fattoria di Calcinaia
  • 88WP “Vaggiolata”, Monterotondo
  • 88WP Vecchie Terre di Montefili
  • 88WP “Terre di Prenzano”, Villa Vignamaggio
  • 88WP Badia a Coltibuono
  • 88WP Casa Sola
  • 88WP Brancaia
  • 88WP Castello in Radda
  • 88WP “Montaperto”, Fattoria Carpineta Fontalpino
  • 87WP Rodano
  • 87WP Fattoria Casaloste
  • 87WP “Dannata”, Casarossa
  • 87WP Monterinaldi
  • 87WP “Belvedere Campóli”, Conte Guiccardini
  • 87WP Tenuta di Lilliano
  • 87WP Villa Pomona
  • 87WP “Clemente VII”, Castelli di Grevepesa
  • 87WP “Castelgreve”, Castelli di Grevepesa

2017 Riserva

  • 92WP “Rancia”, Fèlsina
  • 90WP Castello D’Albola
  • 90WP “Terrazze”, Castagnoli
  • 90WP Castello di Querceto
  • 89WP Riecine
  • 89WP Tenuta di Arceno
  • 89WP “Berardenga”, Fèlsina
  • 88WP “Bugialla”, Poggerino
  • 88WP “Ser Lapo”, Fonterutoli
  • 88WP “Famiglia Zingarelli”, Rocca delle Macie
  • 88WP “Borgaio”, Castello di Meleto

2017 Gran Selezione

  • 93WP “Strada al Sasso”, Tenuta di Arceno
  • 93WP “Il Picchio”, Castello di Querceto
  • 91WP “La Corte”, Castello di Querceto

un grappolo di Sangiovese - foto per illustrare l'articolo di wein.plus sulla degustazione del famoso vino toscano

2016 Annata

  • 89WP Fattoria Casenuove
  • 89WP “Capotondo”, Castelvecchi
  • 89WP Poggio Torselli
  • 89WP “Forcole”, Tenuta Degli Dei
  • 89WP Tenuta Perano
  • 88WP “Solatio del Tani”, Machiavelli
  • 88WP “le fioraie”, Piemaggio
  • 88WP Poggio Bonelli
  • 87WP “Tagliafune”, Montepaldi
  • 87WP “V.Q.P.R.D.” Fattoria La Ripa

2016 Riserva

  • 91WP Basilica Cafaggio
  • 90WP Famiglia Nunzi Conti – Tenuta Villa Barberino
  • 90WP “Malaspina”, Castello di Starda
  • 90WP Poggio Torselli
  • 90WP Badia a Coltibuono
  • 90WP Brancaia
  • 90WP Tenuta Perano
  • 90WP “Vigna Poggiarso”, Castello di Meleto
  • 90WP “Vigna Casi”, Castello di Meleto
  • 89WP Fattoria Casaloste
  • 89WP “Agostina Pietri”, Tenuta Vicchiomaggio
  • 89WP “Seretina”, Monterotondo
  • 89WP “Gerardino”, Villa Vignamaggio
  • 89WP Cinciano
  • 89WP “Chielle”, Podere L’Aja

2016 Gran Selezione

  • 93WP “Vigna Montebello Sette”, Tolaini
  • 93WP “Le Bolle”, Tenuta Vichiomaggio
  • 93WP “Vigna Vecchia”, Vecchie Terre di Montefili
  • 92WP “Vigna del Sorbo”, Tenuta Fontodi
  • 92WP “Zac”, Fattoria Le Corti
  • 92WP “Romitorio di Santedame”, Tenuta Santedame – Ruffino
  • 92WP Vecchie Terre di Montefili
  • 92WP “Castello Fonterutoli”, Fonterutoli
  • 91WP “Stielle”, Rocca di Castagnoli
  • 91WP “La Prima”, Tenuta Vicchiomaggio
  • 91WP Borgo Scopeto
  • 91WP “Il Margone”, Il Molino di Grace
  • 90WP Tenuta di Lilliano
  • 90WP “Cancello Rosso” Fattoria dell’Aiola
  • 90WP “Castello di Brolio”, Brolio
  • 90WP Castello di Meleto
  • 89WP La Sala
  • 89WP “Monna Lisa”, Villa Vignamaggio
  • 89WP “Colledilà”, Brolio
  • 89WP Casa Sola
  • 89WP “Rialzi”, Tenuta Perano

San Casciano e sui vigenti a fine estate, patria del Sangiovese per diventare il famoso Chiantio Classico - wein.plus recensioni vini

2015 Annata

  • 90WP “le fioraie”, Piemaggio
  • 89WP Castello di Cacchiano
  • 88WP Fattoria di Rietine
  • 87WP Fattoria Casenuove

2015 Riserva

  • 91WP Fattoria di Rietine
  • 91WP “Basilica San Martino”, Basilica Cafaggio
  • 90WP “Levigne”, Istine
  • 90WP “Vigna Misciano”, Borgo Scopeto
  • 90WP “Tagliafune”, Montepaldi
  • 90WP “Vigneti La Selvanella”, Melini
  • 90WP Podere Ciona
  • 90WP Podere L’Aja
  • 89WP Castello di Cacchiano
  • 89WP “Giuliano”, Castello La Leccia
  • 89WP “Lodolaio”, Castelvecchi
  • 89WP “Ser Gioveto”, Rocca delle Macie

2015 Gran Selezione

  • 93WP “Clemente VII”, Castelli di Grevepesa
  • 92WP Castello di Bibbione
  • 91+WP “Lamole”, Castelli di Grevepesa
  • 91WP “Madonnino delle Pieve”, Castelvecchi
  • 91WP “Sergio Zingarelli”, Rocca delle Macie
  • 91WP Cinciano
  • 89WP “Vigna di Fontalle”, Machiavelli
  • 89WP “Squarcialupi”, La Castellina
  • 89WP “Vigna Elisa”, Famiglia Nunzi Conti – Tenuta Villa Barberino
  • 89WP “Bruciagna”, Castello La Leccia
  • 89WP “Riserva Ducale Oro”, Tenimenti Ruffino
  • 89WP “Vigna Il Corno”, Castello in Radda

Ältere Jahrgänge

  • 89WP 2007 Riserva, Quercia al Poggio
  • 89WP 2012 Gran Selezione, Fattoria Lornano
  • 89WP 2014 Riserva “Vigneti La Selvanella”, Melini
  • 89WP 2008 Riserva Badia a Coltibuono

Castellina inChianti nell'autunno - foto per illustrare l'articolo di wein.plus sulla degustazione dei vini toscani a base di Sangiovese

Ringraziamenti

Ringraziamo tutti i partecipanti per i loro campioni inviati in degustazione e il Consorzio Vino Chianti Classico per la preziosa collaborazione per la realizzazione del BEST OF Chianti Classico 2020.

Alla versione tedesca di questo BEST OF Chianti Classico 2020 (link esterno e per leggere il contenuto bisogna essere premium member di wein.plus).

Annotazione: Per motivi tecnici si trovano ai link “Annata” sempre tutti i vini della stessa annata del Chianti Classico, anche quelli non degustati per questo BEST OF Chianti Classico 2020.


Foto per questo articolo sul BEST OF Chianti Classico 2020: Courtesy of Consorzio Vino Chianti Classico (le prime due foto) e Raffaella Usai (le utlime tre foto)

Lascia un commento