Il meglio dell’Italia 2019 su Wein-Plus

Ogni anno vengono degustati migliaia di vini presso la nostra sede a Erlangen per la pregiata guida vini di Wein-Plus. Tra di loro anche tanti italiani. Abbiamo dato un’occhiata alle statistiche e vogliamo darti un piccolo quadro generale sulle regioni, sui produttori e i vini assaggiati, insomma presentarti il meglio dell’Italia 2019.

Il meglio dell’Italia 2019 – Wein-Plus Foto iniziale uno scaffale pieno di bottiglie di vini. Foto: Unsplash

Alcuni numeri  sulle degustazioni dell’anno passato

In totale abbiamo pubblicato 8227 note di degustazione.

Una nota di degustazione pubblicata significa che un vino ha ottenuto almeno un punteggio di 80 punti WP*. Vini che non hanno raggiunto questo obiettivo non vengono pubblicati. Nella versione inglese della guida vini, invece, puoi trovare le traduzioni soltanto a partire da un punteggio di 85 punti – a livello internazionale la selezione è ancora più severa.

In ogni modo, gli esiti delle degustazioni sono solamente visibili a tutti se siete membri. Soprattutto per questo motivo è molto conveniente essere membro di Wein-Plus – solo così più persone possibili vengono a sapere dei tuoi vini eccellenti e riesci a guadagnare terreno pure grazie ai nostri numerosi lettori di lingua inglese.

Sono stati pubblicati 1799 vini italiani.

Per le pubblicazioni nella guida vini valgono le stesse cose scritte sopra.

155 di questi vini sono stati scelti come preferiti della redazione

I vini con questa menzione sono segnati con un cuore nella guida Wein-Plus e hanno la possibilità di far parte del pacchetto degustazione. Leggi qui tutto sui vini preferiti della redazione.

Le tre regioni con il maggior numero di vini pubblicati nella guida vino di Wein-Plus
  1. Toscana con 487 vini
  2. Alto Adige con 470 vini
  3. Piemonte con 405 vini

E ora ti vogliamo presentare il meglio dell’Italia 2019 per regione, selezionando per ogni regione i tre vini con il punteggio più alto. Sono stati presi in considerazione tutti i vini italiani degustati tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2019 che ci sono stati inviati dai produttori stessi.

Vigneto su collina nella Toscana. Wein-Plus Italia

Il meglio dell’Italia 2019 – Toscana

  • Capezzana con Vin Santo di Carmignano DOC Riserva 2011 – 95 WP
  • Bertani Domains-Val di Suga con Brunello di Montalcino DOCG Vigna Spuntali 2013 – 95 WP
  • Pieve Santa Restituta con Brunello di Montalcino DOCG Sugarille® 2013 – 94 WP

Il meglio dell’Italia 2019 – Alto Adige

  • Cantina Tramin con  Alto Adige DOC Gewürztraminer vendemmia tardiva Terminum 2015 – 94 WP
  • Kellerei Bozen con Alto Adige DOC Sauvignon Riserva 2015 – 93 WP
  • Podere Provinciale Cantina Laimburg con Alto Adige DOC Sauvignon passito Saphir 2015 – 93 WP

Il meglio dell’Italia 2019 – Piemonte

  • Gaja con Barolo DOCG Sperss® 2014 – 97 WP
  • Gaja con Barbaresco DOCG Sorì Tildìn® 2014 – 96 WP
  • Gaja con Barbaresco DOCG 2015 – 95 WP

Paessaggio in Piemonte - Langhe con bosco e vigneti. Illustrazione per l'articolo di Wein-Plus. Foto: Pixabay

Il meglio dell’Italia 2019 – le altre regioni

Abruzzo

  • Masciarelli con Montepulciano d’Abruzzo DOC/DOP Riserva Villa Gemma 2012 – 90 WP
  • Masciarelli con Montepulciano d’Abruzzo DOC/DOP Riserva S. Martino Rosso “Marina Cvetic” 2015 – 89 WP
  • Tenuta Terraviva con Trebbiano d’Abruzzo DOC Superiore Mario’s 44 2016 – 88 WP

Basilicata

  • Grifalco con Aglianico del Vulture DOC “Daginestra” 2015 – 89 WP
  • Basilisco con Aglianico del Vulture DOC Superiore Basilisco 2012 – 89 WP
  • Grifalco con Aglianico del Vulture DOC “Damaschito” 2015 – 88 WP

Campania

  • Cantine Gran Furor Divina Costiera con Costa d’Amalfi DOC Riserva Ravello DOC 2008 – 90 WP
  • Stefania Barbot con Taurasi DOCG Fren 2013 – 90 WP
  • Casa D’Ambra 1888 con Ischia DOC la Vigna dei Mille Anni 2014 – 88 WP

Un vino rosso in esame nel bicchiere. Desgustazione per la pregiata guida dei vini Wein-Plus - Il meglio dell’Italia 2019 – Foto: Unsplash

Emilia-Romagna

  • Umberto Cesari con Albana di Romagna DOCG passito Colle del Re 2010 – 91 WP
  • Az. Agricola Denavolo con “Dinavolo” 2018 – 90 WP
  • Umberto Cesari con Rubicone IGT “Tauleto” 2013 – 89 WP

Friuli-Venezia Giulia

  • La Castellada con Collio DOP Ribolla Gialla 2013 – 91 WP
  • Marco Felluga con Collio DOP Riserva Molamatta® 2015 – 90 WP
  • Borgo delle Oche con Venezia Giulia IGT passito Alba 2017 – 90 WP

Lazio

  • Omina Romana con Lazio IGT “Janus Geminus I” 2015 – 92 WP
  • Omina Romana con Lazio IGT Cabernet Franc “Ars Magna” 2015 – 92 WP
  • Omina Romana con Lazio IGT “Ceres Anesidora I” 2015 – 92 WP

Liguria

  • Cascina Feipu dei Massaretti con Riviera Ligure di Ponente DOC Pigato La Palmetta 2018 – 89 WP
  • Cascina Feipu dei Massaretti con Riviera Ligure di Ponente DOC Rossese 2018 – 88 WP
  • Cantina Cinque Terre con Cinque Terre DOC secco Costa de Sèra 2017 – 88 WP

tappi di vini italiani raccolti dopo la degustazione dei vini. Illustrazione per l'articolo di Wein-Plus. Foto: Pixabay

Lombardia

  • Nino Negri  con Sforzato di Valtellina DOCG “Sfursat 5 Stelle” 2016 – 93 WP
  • ARPEPE con Valtellina Superiore DOCG Riserva Sassella “Rocce Rosse” 2009 – 93 WP
  • La Spia di Michele Rigamonti con Valtellina Superiore DOCG Riserva ER64 2006 – 92 WP

Marche

  • Vallerosa Bonci con Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC passito Rojano 2009 – 91 WP
  • Az. Agrituristica Biologica Fiorano con Marche IGT Gallo Otto 2016 – 90 WP
  • Vallerosa Bonci con Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva DOCG Classico Pietrone 2013 – 88 WP

Molise

  • Claudio Cipressi con Tintilia del Molise DOP Tintilia {66} 2012 – 91 WP
  • Claudio Cipressi con Molise DOC Macchianera 2012 – 89 WP
  • Claudio Cipressi con Tintilia del Molise DOP Tintilia Collequinto 2017 – 88 WP

Puglia

  • Cosimo Taurino con Salento IGP Rosso, Notarpanaro 2010 – 90 WP
  • Leone de Castris con Salice Salentino DOC Riserva per lui 2015 – 88 WP
  • Le Vigne di Sammarco con Primitivo del Salento IGT Primitivo Consero 2016 – 87 WP

Foglie delle viti in un vigneto in Toscana. Illustrazione per l'articolo di Wein-Plus. Foto: Unsplash

Sardegna

  • Soc. Agr. Siddura con Vermentino di Gallura DOCG Superiore Béru 2016 – 88 WP
  • Soc. Agr. Siddura con Vermentino di Gallura DOCG Superiore Maìa 2016 – 87 WP
  • Cantine di Dolianova con Vermentino di Sardegna DOC Vermentino Prendas 2018 – 87 WP

Sicilia

  • Tenuta delle Terre Nere con Etna DOC San Lorenzo 2017 – 93 WP
  • Tasca d’Almerita con Etna DOC Contrada Sciaranuova V.V. 2016 – 93 WP
  • Tenuta delle Terre Nere con Etna DOC Feudo di Mezzo Il Quadro delle Rose 2017 – 93 WP

Trentino

  • Azienda Agricola Foradori con Vigneti delle Dolomiti IGT Granato 2016 – 94 WP
  • Azienda Agricola Foradori con Vigneti delle Dolomiti IGT Teroldego Sgarzon 2017 – 93 WP
  • Azienda Agricola Foradori con Vigneti delle Dolomiti IGT Teroldego Morei 2017 – 91 WP

Umbria

  • Antonelli San Marco con Montefalco Sagrantino DOCG Chiusa di Pannone 2012 – 92 WP
  • Az. Agr. Adanti con Montefalco Sagrantino DOCG il Domenico 2005 – 92 WP
  • Antonelli San Marco con Montefalco Rosso DOC Riserva 2015 – 91 WP

Valle d’Aosta

  • Cave Du Vin Blanc De Morgex Et De La Salle con Valle d’Aoste DOC Brut Nature Cuvée du Prince 2011 – 88 WP
  • Caves des Onze Communes con Valle d’Aoste DOC Chardonnay 2018 – 87 WP
  • Caves des Onze Communes con Valle d’Aoste DOC Pinot Noir 2018 – 87 WP

Veneto

  • Antolini Pier Paolo e Stefano con Recioto delle Valpolicella DOCG Classico 2015 – 91 WP
  • Ca’ Lustra-Zanovello con Veneto IGT Moscato – 90 WP
  • Musella con Amarone della Valpolicella DOC senza titolo 2008 – 89 WP

Il meglio dell’Italia 2019 – Wein-Plus. Foto di tante bottiglie vuote, dopo aver degustato il vino. Foto: Pixabay.

Come viene consultata la guida vini di Wein-Plus?

Ma il punteggio non è tutto. I commenti approfonditi della redazione sono molto apprezzati dagli utenti, ma anche loro sono solamente consultabili da membro!

In teoria, tutti i vini pubblicati sono di ottima qualità (grazie alla decisione di pubblicarli soltanto a partire da un certo punteggio). Per questo, di solito, non esistono le classifiche di questo genere. La guida vini offre una vasta gamma di prodotti che soddisfa ogni gusto e preferenza – sia degli appassionati che degli operatori del settore. Inoltre gli utenti possono cercare selezionando paese, regione, vitigno, tipologia di vino, prezzo e tanti altri criteri. Se lo vuoi provare, ecco il link alla vera e propria guida vini di Wein-Plus.

Non esserci è un’opportunità mancata!

Conclusione

Certamente ci sono tantissimi altri vini di gande classe in Italia ma qui possiamo solo scrivere di vini che ci vnegono inviati dai produttori stessi. Se vuoi esservi anche tu, consulta le nostre pagine qui e qui.

L‘articolo „Il meglio dell’Italia 2019“ ti fa vedere l’impegno che Wein-Plus dimostra di anno in anno nei confronti dell’Italia enologica. Perché i numeri dei vini degustati degli anni passati erano simili. Consulta, per esempio, il nostro articolo sul 2017!

Anche per quest’anno sono in programma tanti special dedicati ai vini italiani. Fra poco ti aggiorneremo qui!

Scena in Toscana di uomini che parlano sulla strada. Magari di buon vino perchè in fondo si vede una enoteca. Foto: Pixabay - Wein-Plus
Nel paese si scambiano le proprie esperienze… magari anche sul vino bevuto oppure sulle recensioni lette…

*WP = punti Wein-Plus

Le foto per l’articolo Il meglio dell’Italia 2019 sono di Unsplash e Pixabay.

Lascia un commento