Pacco degustazione vini primavera 2019 di Wein-Plus con tre italiani

l primo pacco degustazione di Wein-Plus è perfetto per il cambio di stagione, quando non sai ancora che tempo che fa domani e, quindi, devi essere preparato a tutto. E vi aiutiamo con questa selezione del pacco degustazione vini primavera 2019:

Le tre bottiglie dei vini scelti per il pacco degustazione vini primavera 2019 die Wein-Plus

  • Il Rubesco „Vigna Monticcio“ di Lungarotti è un vino rosso potente e complesso, ideale per riscaldarsi il cuore se dovesse tornare il freddo, ma accompagna perfettamente anche le prime bistecche alla griglia.
  • Il Chianti Classico di Istine appartiene al gruppo dei Chianti piuttosto freschi, molto raffinati, quasi “croccante” e succoso, i quali amiamo così tanto ma che, sfortunatamente, oggi è raro trovare. Istine lo produce, per fortuna. Non è solo un compagno di cibo molto versatile, ma può essere gustato anche leggermente refrigerato da goderselo in uno dei primi caldi pomeriggi primaverili.
  • Questi primi giorni miti, li abbellisce anche il terzo vino scelto per il “pacco degustazione vini primavera 2019”, il meraviglioso Lambrusco (di Sorbara) del Fondatore di Cleto Chiarli, di fronte alla quale molti champagne rosé dovrebbero mettersi al riparo. Tuttavia, è anche adatto a cacciare via una certa malinconia, se la primavera proprio non vuole sbocciare.

Ed ecco le tre cantine presentate in breve …

Lungarotti – Umbria

Cantina Lungarotti, Umbria, luogo da dove viene un vino per il pacco degustazione vini primavera 2019 die Wein-Plus

Tre secoli accompagnano la storia Lungarotti. Sin dal ‘700, quando i membri della famiglia, già agricoltori nella Media Valle del Tevere, intuiscono le potenzialità della terra umbra e iniziano a produrre vino e olio. Il gruppo, che mantiene una forte impronta familiare, è guidato da 20 anni da Chiara Lungarotti (amministratore delegato) e dalla sorella Teresa Severini. Le attività culturali dell’omonima Fondazione (a cui fanno capo il Museo del Vino e il Museo dell’Olivo e dell’Olio di Torgiano) sono dirette e coordinate dalla madre, Maria Grazia Marchetti Lungarotti. In azienda anche la nuova generazione della famiglia, impegnate sul mercato estero e in Fondazione.

Vino, ricerca e innovazione in vigna e in cantina, sostenibilità, cultura e ospitalità sono le parole chiave che tracciano l’identità del brand Lungarotti: Una rete di valori e di attività perseguite nel rispetto del territorio, della salvaguardia del paesaggio rurale e del risparmio energetico.

Su 250 ettari vitati tra la Tenuta di Torgiano (230 ha) e quella di Turrita di Montefalco (20 ha certificati bio dal 2014) vengono prodotti circa 2,3 milioni di bottiglie all’anno. L’azienda è presente in circa 50 paesi nel mondo. I mercati esteri principali sono Germania, Svezia, Canada, Svizzera, USA, Giappone e Cina.

Il vino „Rubesco® – Vigna Monticchio” Torgiano Rosso Riserva DOCG 2012, 100% Sangiovese ha raggiunto 91 WP*. Ecco il link al vino nella guida di Wein-Plus (che si leggo solo con la membership nella comunità del network del vino).

Istine – Toscana

Vigneto nel Chianti Classico di Istine, , luogo da dove viene un vino per il pacco degustazione vini primavera 2019 die Wein-Plus

Il primo vigneto è stato acquistato da Fabio e Stefano Fronti nel 1974, successivamente sono stati acquistati altri vigneti. Quindi non si tratta di un’azienda a corpo unico ma di cinque parcelle diverse, principalmente nel comune di Radda in Chianti e poi di Gaiole in Chianti.

L’annata 2009 è stata la prima imbottigliata dell’azienda, dal 2012, da quando Angela Fronti (figlia di Fabio) gestisce l’azienda che, oggi, è diventata biologica. La cantina si trova a Radda in un ex fabbrica e la sala di degustazione a Istine, fuori dal paese in un fienile ristrutturato.

Gli ettari a vigneto sono 20, su cui si produce integralmente valorizzando delle produzioni del territorio realizzate in regime di agricoltura biologica. Escono dalla cantina ogni anno circa 50.000 bottiglie di Chianti Classico, die cui vanno 30.000 nell‘export. Istine vuole (e lo riesce) produrre vini che rispecchiano il territorio utilizzando vitigni autoctoni e botti grandi. In vigna si trova per la maggior parte Sangiovese, poi hanno piantato anche dei vitigni Malvasia nera, Canaiolo, Trebbiano e Malvasia

Il vino „Chianti Classico DOCG” 2016 ha raggiunto 88 WP*. Ecco il link al vino nella guida di Wein-Plus (che si leggo solo con la membership nella comunità del network del vino).

Cleto Chiarli – Emilia Romagna

La cantina di Cleto Chiarli a Castelvetro in Emilia Romagna, luogo da dove viene un vino per il pacco degustazione vini primavera 2019 die Wein-Plus

Fondato in 1860 da Cleto Chiarli. Attualmente al timone la 5° generazione con i fratelli Anselmo e Mauro Chiarli. L’attuale cantina è costruito nelle colline di Castelvetro in perfetta armonia con il paesaggio in mezzo ai storici vigneti ‘Enrico Cialdini’. Cleto Chiarli è uno dei produttori di Lambrusco più tradizionale e prestigioso ed il „Lambrusco del Fondatore“ era il primo Lambrusco ad ottenere i Tre Bicchieri di Gambero Rosso nel 2011 e poi ancora 2013, 2014, 2017 e 2018. Nel 2019 è entrato nei Top 100 di Wine Spectator e nei vini preferiti della redazione di Wein-Plus – il motivo perché è finito nel prestigioso pacco degustazione del network e guida die vini Wein-Plus.

Cleto Chiarli produce su 140 ettari solo con le proprie uve circa 1.300.000 bottiglie all’anno, di cui vanno 30% nel export. Le zone e i paesi di destinazione più importanti sono USA, Scandinavia, Germania, giappone e Inghilterra.

I vini sono il risultato di una unica fermentazione lenta e a temperatura bassa in modo per garantire il mantenimento delle sue caratteristiche: freschezza – fruttato – elegante. Per lo più stanno iniziando a produrre pure nel modo biologico: hanno già iniziato con le uve Grasparossa e le altre seguiranno.

Il vino „Lambrusco del Fondatore“ Lambrusco di Sorbara DOC Secco 2016 ha raggiunto 90 WP*. Ecco il link al vino nella guida di Wein-Plus (che si leggo solo con la membership nella comunità del network del vino).

Il pacco degustazione vini primavera 2019 e i vini preferito dalla redazione

Ricordiamo che il pacco degustazione vini primavera 2019, come ogni pacco, è fatto solo di vini preferiti della redazione, degustato alla cieca nella sala di degustazione presso Wein-Plus. Per sapere cosa significa, leggere qui sui “vini preferiti(click)” e come funziona la guida Wein-Plus(click), il quale potete godere in pieno con la vostra membership(click).

i vini che si trovano sempre in ogni pacco degustazione di Wein-Plus godono di grande popolarità

*WP: punti Wein-Plus

Foto: Courtesy dalle tre cantine e Wein-Plus.eu

Schreibe einen Kommentar